Microplastiche e industria della moda
Tecnologie - MU Sustainable Innovation

L'inquinamento da microplastiche dei mari è in primo piano tra le preoccupazioni ambientali. La principale fonte di microplastiche (tra il 70% e l'80%) è la degradazione dei rifiuti di plastica negli oceani (microplastiche secondarie), ma per la restante parte (microplastiche primarie) coinvolge il settore tessile: il 35% delle microplastiche primarie infatti provengono da rilasci durante i lavaggi dei capi in fibre sintetiche. La ricerca in campo tessile per mitigare il fenomeno include lo sviluppo di fibre sintetiche con maggiore biodegradabilità in ambienti controllati e di sistemi di filtraggio in grado di trattenere fibre di dimensione micro. Un contributo può venire dai produttori di lavatrici, con più sofisticati sistemi di filtrazione, ma anche dai consumatori, con l'uso di sacchetti protettivi e filtranti.