Per una filiera del tessile e accessori sempre più circolare
Principi generali - MU Sustainable Innovation

I principi dell’Economia Circolare e gli obiettivi che l’UE ha fissato con il Pacchetto Economia Circolare (aprile 2018), coinvolgono anche il settore tessile e moda e riguardano sia gli sfridi di produzione che i capi scartati dai consumatori. Ad oggi solo una piccola percentuale è però riciclata a causa della complessità dei materiali e dell’assenza di una filiera integrata per il recupero-riciclo-nuova produzione. Fa eccezione il distretto di Prato, che forte di una tradizione centenaria nel riciclo della lana ed altre fibre, è ormai un esempio virtuoso a livello internazionale. 

Per migliorare la situazione è necessario intensificare lo studio e la sperimentazione di soluzioni tecniche applicabili ai vari materiali e in fase di progettazione scegliere materiali provenienti da riciclo, prevedere l’allungamento della vita dei prodotti, favorirne la rigenerazione.