Cerca

03
FEB
2017

Stampa

XXIV Milano Unica: i risultati

XXIV Milano Unica: un’edizione di consolidamento

Milano, 3 Febbraio 2017 – La XXIV edizione di Milano UnicaSalone Italiano del Tessile e Accessori, che si è tenuta a Fiera Milano Rho dall’1 al 3 Febbraio si è conclusa con una generalizzata soddisfazione degli espositori, soprattutto per la qualità dei contatti registrati grazie alla selezione accurata da parte degli organizzatori. Risultato sostanzialmente in equilibrio con l’edizione di Febbraio 2016 come presenze di Aziende, nonostante la concomitanza con Munich Fabric Start che ha influenzato il calo della partecipazione di operatori tedeschi.

 

La XXIV edizione di Milano Unica, ha visto la partecipazione di 427 espositori, di cui 300 italiani e 65 europei, a cui vanno aggiunti 40 espositori Giapponesi e 22 Coreani.

 

La cerimonia di inaugurazione, introdotta da Ercole Botto Poala, Presidente Milano Unica, aveva visto la partecipazione di: Cristina Tajani, Assessore alla Moda del Comune di Milano, Claudio Marenzi, Presidente Sistema Moda Italia, e Ivan Scalfarotto, Sottosegretario allo Sviluppo Economico.

 

Tra le presenze di aziende estere particolarmente importante il ritorno di quelle della Federazione Russa (+34%). In crescita anche le presenze di Gran Bretagna (+4%), USA (+2%) e Canada (+29%) e Cina (+6%) nonostante la concomitanza del Capodanno cinese, mentre sono risultate in calo quelle di Francia (-11%), Giappone (-14%) e Turchia (-1%). In calo soprattutto le presenze tedesche (- 44%) per le ragioni sopra ricordate.

 

«Questa XXIV edizione di Milano Unica – ha commentato il Presidente Ercole Botto Poala –, è un’ulteriore conferma che la strada che punta su innovazione e qualità, che stiamo perseguendo con coerenza, è quella giusta, non solo dal punto di vista dell’immagine ma anche dei risultati commerciali e di marketing. Il percorso per fare di Milano Unica la vetrina del più alto saper fare italiano ed europeo ha bisogno di ulteriori interventi, ma non ci mancano fiducia e coraggio. Milano Unica diventerà sempre di più una fiera di eccellenza, di innovazione e di creatività per mostrare al mondo che è dal tessuto e dagli accessori made in Italy soprattutto, e anche dalla selezione del miglior made in Europe, che la moda internazionale trae molte delle sue ispirazioni”.

 

«L’interesse suscitato – ha aggiunto il Presidente di Milano Unica -, da MU365, una piattaforma interattiva e riservata a clienti selezionati, capace di creare contatti singoli con gli espositori ogni giorno, a qualsiasi fuso orario del pianeta, creata in collaborazione con la start up americana Sundar, è la dimostrazione della nostra attenzione alla tecnologia, ma anche della nostra volontà di contribuire alla crescita del sistema, tenendo conto dei clienti che non hanno sufficienti risorse per partecipare alla fiera. E’ anche un modo di aver attenzione per i giovani e alla creazione per loro di opportunità professionali, perché, come ho detto all’inaugurazione, come imprenditori abbiamo il dovere di evitare che un’intera generazione, che rappresenta una parte importante del futuro del pianeta, vada perduta. A questo proposito invito tutti a investire sui giovani, ad adottare una start-up, a rendere i nostri giovani parte attiva del Paese. Al riguardo voglio anche sottolineare l’importanza del progetto ‘Back to School’, coronato dall’entusiasmante successo della presentazione di Sir Paul Smith con circa 1000 studenti delle scuole di moda internazionali. Adesso ci attende la sfida dell’anticipo di Luglio, ma sono sicuro che sapremo affrontarla adeguatamente e vincerla».

 

L’attenzione ai giovani è stata ribadita anche dal progetto “Magazzini Aperti”, dove sono stati presentati i lavori degli studenti dell’ultimo anno di 10 scuole realizzati con tessuti e accessori offerti dagli espositori di Milano Unica, reso possibile dalla collaborazione tra Regione Lombardia, Piattaforma Sistema Formativo Moda Milano Unica.

 

«Anche questa edizione, confortata dal giudizio di molti espositori e buyer con cui mi sono confrontato, si chiude con un segno positivo – ha sostenuto Massimo Mosiello, Direttore Generale di Milano Unica, alla guida operativa della manifestazione tessile-accessori sin dalla prima edizione –. Il lavoro per costruire percorsi sempre più funzionali, al fine di rendere ottimale il tempo dedicato alla visita in fiera dei visitatori, procede con reciproca soddisfazione di espositori e buyer. Un risultato che è frutto del lavoro di squadra, ma anche dell’abnegazione dello staff e dei collaboratori di Milano Unica».

 

«Voglio inoltre sottolineare il successo incontrato dalla rinnovata, per spazi e creatività, Area Trend – ha concluso il Direttore Generale di Milano Unica -, oltre alla conferma della formula degli Osservatori Giappone e Corea, che ha dimostrato che la complementarietà di offerte eccellenti rappresenta un vero valore aggiunto non solo per i nostri visitatori ma, anche, per i nostri espositori. Adesso siamo già con il pensiero rivolto alla undicesima edizione di Milano Unica Cina dove cercheremo di recuperare le mancate visite di operatori cinesi dovute alla concomitanza del loro Capodanno e, soprattutto, alla 25ª edizione milanese che, dall’11 al 13 Luglio 2017, presenterà in anticipo le collezioni Autunno/Inverno 2018-2019». 

 

Milano Unica rivolge un particolare ringraziamento al Ministero dello Sviluppo Economico, all’Agenzia ICE e a Sistema Moda Italia ed esprime la propria riconoscenza a Banca Sella, lo sponsor di prestigio che supporta la manifestazione da anni.

 

PER INFORMAZIONI

Ufficio Stampa Milano Unica
Susi Castellino – Tel. +39 02 6610 1105 – +39 334 6014386
Sergio Vicario (Metafora) – Tel. +39 02 45485096 – +39 348 9895170

previous

MILANO UNICA P/E 2018

next

XXIV MILANO UNICA: AREA TREND