Cerca

11
LUG
2017

Stampa

Milano Unica XXV edizione

Milano Unica cresce e anticipa le esigenze del mercato

Milano Unica cresce e anticipa le esigenze del mercato mantenendo fede al suo imprinting pionieristico nel mondo delle fiere.

Aumenta del 20% il numero delle aziende espositrici, nuovo equilibrio tra "uomo e donna", sempre forti gli accessori.

A Milano Unica saranno presenti 601 aziende considerando che l’offerta comprende anche l’alto di gamma degli Osservatori Giappone e Corea e di Origin: nello specifico gli espositori di Milano Unica sono 456 (+20% rispetto a settembre 2016)


Milano, 11 luglio 2017. Il Presidente di Milano Unica Ercole Botto Poala ha dato l’avvio alla XXV edizione di Milano Unica, il Salone che si caratterizza oggi come il più all’avanguardia nel panorama internazionale. Alla Cerimonia inaugurale hanno partecipato il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Ivan Scalfarotto, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, il Presidente di Agenzia ICE Michele Scannavini e il Presidente di SMI Claudio Marenzi.

 

Dall’intervento del Presidente e delle autorità presenti emerge che Milano Unica rappresenta un benchmark della rappresentanza espositiva nazionale, un esempio di lungimiranza imprenditoriale che ha avuto origine dalla coraggiosa unificazione di oltre 10 anni fa. Era il 2005 quando, prima fra tutti, iniziava a fare sistema.

 

Con l’anticipo della data a luglio, rispetto al tradizionale appuntamento di settembre, ha ancora una volta innescato un meccanismo virtuoso di gradimento da parte dell’industria: Milano Unica esordisce con una crescita nel numero di partecipanti a doppia cifra per un totale di 77 nuovi espositori, ai quali sono da aggiungere anche 5 disegnatori tessili. “Un dato importante ed eccezionale, che testimonia soprattutto, e desidero sottolinearlo, un’importante crescita del settore “donna” (+29%) che porta un sostanziale equilibrio nella rappresentanza fieristica manswear e womenswear. Resta ancora forte il settore accessori che ha dato una risposta concreta con un +19% di adesioni” afferma il Presidente Ercole Botto Poala.

 

La scelta, che in questi 3 giorni darà anche il riscontro dei clienti, è stata confortata dalla rappresentanza più autorevole del mondo fashion, dalla Camera Nazionale della Moda, a SMI, al Tavolo della Moda dove, con il coordinamento dell’oggi Ministro Carlo Calenda prima e del sottosegretario Scalfarotto ora, sono nate e proseguono speditamente le premesse verso l’unione di intenti.

 

Rispondere al mercato è nelle corde di Milano Unica, rispondere in tempi anticipati al dibattito internazionale in corso all’interno del mondo fashion è una sfida non facile ma importante che trasforma Milano Unica nella manifestazione tessile più protesa verso il futuro al mondo. I nostri espositori saranno più avanti di tutti gli altri con collezioni che saranno molto probabilmente quasi complete sin da questo primo appuntamento che ha stravolto tutte le tempistiche di produzione dell’intera filiera.

 

Gli organizzatori di Milano Unica che, lo ricordiamo, sono essi stessi espositori e imprenditori tessili/accessori, si sono sintonizzati sui cambiamenti sociali oltre che sulle influenze di natura macroeconomica che determinano l’andamento del mercato: dalla trasformazione dei millennials in decision makers con potere d’acquisto, alla conseguente crescita esponenziale delle vendite online - che implicano velocità e tempistiche di vendita differenti -, all’anticipo delle collezioni in vetrina dovuto in gran parte allo shopping tourist che desidera tornare a casa con il guardaroba più aggiornato, alle date del sellout dei brand completamente stravolte da queste dinamiche, alle bizze dei Pil e delle vicende politiche internazionali.  

 

“Dalla filiera, patrimonio nazionale ed esclusivo nel panorama mondiale, nascono nuove idee imprenditoriali basate sulla tradizione e sull’innovazione tecnologica che bisogna consegnare al futuro, che bisogna potenziare tramite canali di marketing e comunicazione che avvantaggino il dialogo per stare ancora più al passo con questi mutamenti internazionali” considera Botto Poala, Presidente che del mercato tradizionale e delle nuove tendenze è conoscitore così come è fautore dell’innovazione, anche e soprattutto digitale.

 

Per il loro impegno fattivo e i contributi economici Milano Unica ringrazia il Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia ICE, il Comune di Milano, Sistema Moda Italia e Banca Sella, testimonianza di collaborazione tra pubblico, associazioni di categoria e privato.


Il Ministero dello Sviluppo Economico è da anni, assieme al suo braccio operativo internazionale Agenzia ICE, molto vicino a Milano Unica e all’intera filiera della moda.

 

Da sempre, grazie al supporto di Agenzia ICE, una delegazione stampa raggiunge il Salone Italiano del Tessile di alta gamma. Questa edizione, oltre alla stampa trade più autorevole a livello internazionale, parteciperà una folta delegazione di clienti top level provenienti da Usa, Giappone, Cina, Corea e Russia.

 

 

Per ulteriori informazioni

Ufficio Stampa Milano Unica                    

Susi Castellino - Tel. +39 02 6610 1105 - +39 334 6014386

Sergio Vicario (Metafora) - Tel. +39 02 45485095/6 - +39 348 98951

previous

MILANO UNICA XXIV, I DATI ECONOMICI

next

MILANO UNICA E LA MODA