Cerca

17
FEB
2016

Tendenze

Milano Unica Tendenze P/E 2017

Nord e Sud del mondo costituiscono il DNA dei nuovi trend

Quattro sono i temi proposti da Milano Unica per la stagione Primavera/Estate 2017: ABISSI, NATURA e ARTIFICIO, AFRICA PUNK e PSICO BIT, definiti da un’elaborata ricerca in cui sono affiorate ossessioni comuni, intuizioni e provocazioni, visioni e affinità che accomunano Nord e Sud del mondo e che costituiscono il vero DNA dei trend


NATURA E ARTIFICIO - Un mosaico di paesaggi geometrici reali e artificiali, una visione dall’alto di diverse zone del mondo che mostra paesaggi naturali dai contorni precisi, interrotti dall’intervento umano. Colori protagonisti sono il verde e il grigio intervallati da bagliori nelle tonalità aranciati che tagliano i paesaggi. Le stampe ricordano l’elemento terroso, mentre anche i tessuti più classici sono proposti in una versione urban con inserti hi-tech. Se le texture naturali sono reinterpretate attraverso speciali intrecci, il pizzo è laminato e in rilievo e le garze sono tinte e doppiate. A fare da jolly sia per il tessuto sia per l’accessorio sono il porfido e la pietra; chiusure e fibbie sono in silicone mixato alla tela.


AFRICA PUNK – È un’Africa nera, magica e sensuale; la forza è data dal vigore della natura, dalla lotta per la sopravvivenza e dal nero, colore simbolo della catarsi punk. Nei cromatismi troviamo il giallo, il rosso e le tonalità naturali, accompagnate dal bianco e nero che definiscono dettagli e profili. Il tratto distintivo è la frangia, frutto di intrecci e lavorazioni ottenute con cavetti di gomma cromati e fettucce multicolori, trasparenti, o in lurex. I grafismi sono spalmati, come fossero di catrame, per esprimere un concetto di esotismo più metropolitano e punk. Le geometrie sono in rilievo, con finiture appuntite e sezioni in 3D, per esaltare la vocazione guerriera di questo tema. I tatuaggi, di stampo tribale, sono fonte d’ispirazione per elementi decorativi metallici. L’accessorio diventa ornamento necessario, come i macro bottoni caratterizzati da sovrapposizioni di scaglie e inserti metallici.


PSICO BIT - Due termini, “psico” e“bit” che rimandano a due mondi abbinati: quello psichedelico in cui abbandonarsi a girandole di colori e quello tecnologico fatto di un mosaico di geometrie. I colori sono violenti, quasi dei flash ottici come nel giallo, nel rosa, nel viola, e nel verde. I bianchi e i neri dei bit formano invece stampe geometriche sfumate e tridimensionali. Il focus del tema sono le stampe effetto ologramma, ovvero su base lucida che sembrano muoversi regalando un effetto cinetico al tessuto. Elemento importante è la pelliccia finta, in un mix di cotoni, rafia e fili gommati. Non può mancare il vinile che appartiene sia al mondo psychedelico sia a quello informatico. Gli accessori sono tutti caratterizzati da dettagli in silicone, in metallo satinato e opaco. Le applicazioni, le borchie e gli strass multicolori si sovrappongono alle righe optical, stampate su plastiche e vinili.
 

previous

MILANO UNICA TENDENZE P/E 2018

next

TREND BOOK